Venerdì 10 novembre 2017 alle 15.30 a Calderino presso la Sala Consiliare (Via della Pace 4) gli studenti del Liceo Da Vinci incontrano Giovanni Impastato in occasione dell'intitolazione della biblioteca comunale al fratello Peppino Impastato, ucciso dalla mafia, a Cinisi, il 9 maggio 1978.

Il dibattito sarà animato dai ragazzi del presidio Libera del Liceo, intitolato ad Antonino Polifroni.

Saranno presenti all'incontro:

Anna Puglisi, vice presidente del Centro Siciliano di Documentazione "Giuseppe Impastato", nonché moglie di Umberto Santino, amico di Peppino Impastato

Giovanni Ruffino, docente universitario (Università di Palermo, facoltà di Lettere e Filosofia) e membro dell'Accademia della Crusca. Amico e collega universitario di Peppino, negli anni '70 e '80 si è impegnato nell'attività politica di Cinisi e Terrasini ed è stato consigliere provinciale. In più occasioni si è scontrato con la mafia locale. Negli anni '80 ha fondato un giornale di zona che nel suo manifesto programmatico aveva al primo posto la lotta alla mafia.  Anche da docente e da Preside di facoltà è stato in prima linea, ospitando  importanti manifestazioni con i Pubblici Ministeri del Tribunale di Palermo. Ha anche conferito la laurea simbolica in Filosofia a Peppino. Come dialettologo ha dato un contributo decisivo in importanti indagini della Procura di Palermo.