:title:

Il rapporto di autovalutazione (RAV) avvia la fase di formulazione e attuazione del Piano di miglioramento (PdM) che programma il percorso per raggiungere i traguardi connessi alle priorità indicate nel RAV.

Il miglioramento è un percorso dinamico di pianificazione e sviluppo di azioni da mettere in atto per raggiungere obiettivi e traguardi formativi. Si basa sul coinvolgimento di tutta la comunità scolastica e utilizza modalità gestionali e didattiche favorite dagli spazi di autonomia.

Le priorità e i traguardi indicati nel RAV sono riferiti agli obiettivi generali che l’Istituto si prefigge di realizzare attraverso l’azione di miglioramento; gli obiettivi di processo definiscono le attività da svolgere per raggiungere le priorità individuate.

Alla stesura e al monitoraggio del processo di miglioramento contribuisce in modo sostanziale il nucleo di autovalutazione previsto dalla C.M. 47/2014 costituito «preferibilmente dal Dirigente scolastico, dal docente referente della valutazione e da uno o più docenti con adeguata professionalità individuati dal Collegio dei docenti».

Il processo di miglioramento e la predisposizione del relativo piano si attuano attraverso i seguenti passaggi.

- Attenzione ai nessi tra obiettivi di processo e traguardi di miglioramento. Sulla base delle priorità individuate, l’Istituto specifica i traguardi da raggiungere su una o due delle aree per il miglioramento e definisce gli obiettivi di processo funzionali al loro raggiungimento

- Pianificazione delle azioni da mettere in atto per raggiungere i traguardi. L’Istituto definisce le risorse umane e finanziarie da impiegare per ogni obiettivo, specifica le  azioni previste e i tempi di realizzazione. Per ogni obiettivo indica i risultati attesi e gli indicatori che utilizza per valutare lo stato di avanzamento e il raggiungimento dei risultati previsti.

- Valutazione periodica dello stato di avanzamento del PdM. L’Istituto programma verifiche periodiche confrontando la situazione di partenza con il traguardo indicato nel RAV.

- Documentazione dell’attività del nucleo di autovalutazione. Il nucleo di autovalutazione rappresenta un elemento di interazione continua tra il Dirigente e la comunità scolastica. La partecipazione alle azioni, la condivisione delle strategie adottate e la consapevolezza per percorso avviato da parte di tutte le componenti dell’Istituto possono consentire il raggiungimento degli obiettivi e dei traguardi.

Sulla scorta del RAV 2017/2018 l’Istituto ha individuato per l’a.s. 2018/2019, all’interno dell’area RISULTATI SCOLASTICI, due priorità:

1. ridurre i sospesi nel Liceo scientifico, portandoli a non superare il 25%, e nel Liceo delle Scienze umane, portandoli a non superare il 30%

2. migliorare il risultato degli studenti in uscita.

 

L’articolazione del Piano di Miglioramento per l’a.s. 2018/2019 è la seguente:

1. ridurre i sospesi nel Liceo scientifico, portandoli a non superare il 25%, e nel Liceo delle Scienze umane, portandoli a non superare il 30%

TRAGUARDI

OBIETTIVI DI PROCESSO

AZIONI

Ridurre le insufficienze

 -  in LATINO e in MATEMATICA in 1a e in 2a del Liceo scientifico e del Liceo delle scienze umane

-  in MATEMATICA nel triennio del Liceo scientifico

Prevedere in ingresso (classi 1e) prove comuni di comprensione del testo (interdisciplinare), grammatica italiana, matematica

Classi 1e.

Sulla base del lavoro preparatorio effettuato nell'a.s.2017-2018, sul sito dell'Istituto, alla voce Benvenuti al liceo, sono stati pubblicati i prerequisiti (con relativi esercizi/soluzioni) di italiano, matematica e inglese, comuni a tutti gli indirizzi, competenze di base necessarie per il superamento, con esito positivo, dei test di ingresso da somministrare nei primi giorni di scuola: grammatica italiana (via Moodle), matematica (via Moodle) ed inglese (cartaceo). Il Dipartimento di Lettere ha ritenuto di non somministrare anche il test di comprensione.

Sulla base dei risultati emersi saranno organizzati i corsi di riallineamento.

Programmare nel Cdc strategie metodologiche per l’acquisizione e il consolidamento delle competenze disciplinari e trasversali

1e - LATINO: 1 corso di riallineamento di italiano propedeutico al latino (trimestre)

I corsi di recupero/sportelli verranno monitorati per una valutazione finale sia quantitativa (numero degli iscritti/accessi etc…) sia qualitativa (efficacia dell’intervento).

Classi 1e - LATINO: 1 corso di italiano propedeutico al latino (trimestre); 2 corsi di recupero nel pentamestre

Classi 1e e 2e - LATINO: sportello guidato di 1-2 ore di potenziamento alla settimana

Classi 1e - MATEMATICA: 1 corso di riallineamento nel trimestre; 2 corsi di recupero nel pentamestre

Classi 1e e 2e - MATEMATICA: sportello guidato di 1-2 ore alla settimana

Classi del triennio Liceo scientifico - MATEMATICA: sportello plurisettimanale

Classi 1e: 2 incontri di formazione sulla metodologia per DSA e BES

Progettare azioni di continuità con la scuola secondaria di I grado

Gli incontri con docenti della scuola secondaria di 1° grado sono stati effettuati lo scorso anno scolastico; le scuole secondarie di 1° grado del territorio verranno invitate a prendere visione del materiale al link Benvenuti al liceo (prerequisiti richiesti per tutti gli indirizzi, con relativi esercizi/soluzioni per italiano, matematica e inglese)

Programmare eventuali azioni di riorientamento

Il DS ha individuato nella prof. Guazzotti la referente per il riorientamento

Monitoraggio sistematico dei movimenti in entrata e in uscita

Compilazione del relativo documento da parte della segreteria

 

2. migliorare il risultato degli studenti in uscita

TRAGUARDI

OBIETTIVI DI PROCESSO

AZIONI

Valorizzare le competenze degli studenti con strumenti valutativi adeguati

Condividere maggiormente metodologie e uso di strumenti valutativi attraverso riflessione, confronto e formazione

Classi 5e - programmare verifiche orali con la presenza di almeno 2 docenti e condividere criteri di valutazione: l’azione è finalizzata all’autoformazione dei docenti che, attraverso il confronto con i colleghi, riflettono sugli strumenti valutativi utilizzati al fine di valorizzare le competenze degli studenti.

Si invitano tutti i docenti delle classi quinte ad implementare tale azione.

Classi 5e - correzione comune di elaborati di italiano, matematica, inglese e scienze umane:

Le prove coinvolte sono:

- la prova comune di italiano (simulazione prima prova dell’Esame di Stato) per tutte le quinte;

- la prova comune di matematica/fisica per le quinte dello scientifico (simulazione della seconda prova dell’Esame di Stato – a discrezione del Dipartimento viste le peculiarità della griglia predisposta dall’ente erogatore);

- la prova comune di inglese per il linguistico (simulazione della seconda prova dell’Esame di Stato);

- la prova comune di Scienze Umane per LSU (simulazione della seconda prova dell’Esame di Stato).

Prevedere attività di confronto e di formazione sulla metodologia didattica (innovazione, multimedialità)

Ciclo di incontri L’anima nell’era della tecnica e sulla letteratura del ‘900: attività didattiche condotte per classi aperte; corso di formazione per docenti

Attività di formazione nell’area delle competenze digitali.

Promozione dell’utilizzo da parte dei docenti della banca dati per l’innovazione didattica denominata Britannica for School ed ImageQuest.

 

 

 

 

 

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.