5A e 5BU a Berlino, Ravensbrück, Wannsee

Dal 10 al 14 aprile 2018 le classi 5A e 5BU, accompagnate dai professori G. Ciacci, P. Pajni, A. Zambelli e da Divo Capelli, rappresentante dell'ANED, l'Associazione nazionale degli ex deportati nei campi nazisti, hanno svolto un viaggio di istruzione a Berlino, Ravensbruck e Wannsee.

 

Queste le impressioni degli studenti partecipanti.

Il viaggio d'istruzione a Berlino, formativo dal punto di vista didattico, ha avuto un forte impatto nelle nostre vite personali, provocando in noi talvolta un grande senso di sconcerto, di rabbia, di paura e di tristezza.

Tale mescolanza di emozioni e sentimenti, provocato dalla visione di luoghi che nel periodo nazista sono stati il centro di eventi terrificanti, è stato accompagnato anche da momenti di commozione e di (se così si può definire) felicità, dati dal racconto di vite che si sono salvate e di persone che, nel loro piccolo, si sono rivelate eroi.

Nonostante l'orrore della vicenda della Shoah, questa esperienza formativa non ha solo fatto nascere in noi la piena consapevolezza di quanto l'uomo possa essere crudele, ma ha anche rafforzato la nostra speranza in un mondo migliore.

Questa esperienza ci ha permesso, inoltre, di entrare nel profondo di quella realtà di cui sono stati protagonisti milioni di "nemici del Terzo Reich"; una realtà non così lontana dai giorni nostri. In particolare, il percorso che abbiamo seguito al Museo Ebraico è stato in grado di farci percepire, mediante particolari suoni e strutture, gli stati d’animo che caratterizzavano gli ebrei tutti i giorni durante il nazismo, immergendoci a 360 gradi nelle loro vite come se facessimo parte di un loro flashback.

 

Clicca QUI per vedere il video che racconta l'esperienza


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.