Qualità dell'aria: rilevamento delle polveri sottili

MONITORARE LA QUALITA’ DELL’ARIA

Il Liceo Da Vinci vuole sapere cosa si respira!

 

Le centraline Luftdaten approdano al Da Vinci

All’interno del progetto di Alternanza Scuola-Lavoro della classe 4B a.s. 17-18, denominato Mobilità in città, sono state installate presso il Liceo Da Vinci - in sede e in succursale - due centraline di rilevamento delle polveri sottili PM2,5 e PM10.

Grazie ad una semplice connessione wi-fi, i dati rilevati sono consultabili in tempo reale su un display all’entrata della sede del Liceo e sul sito http://bologna.maps.luftdaten.info

Questo progetto tedesco di diffusione di centraline a basso costo, al quale la scuola partecipa, si chiama Luftdaten ed è portato avanti dall’OK Lab Stuttgart in collaborazione con l’Università di Stoccarda e nasce dalla volontà di acquisire informazioni sull’inquinamento ambientale e sulla qualità dell’aria che si respira, poiché le centraline istituzionali spesso sono poco numerose e non hanno una distribuzione sufficientemente capillare sul territorio: a titolo di esempio, nel Comune di Bologna ARPA Emilia Romagna ne ha collocate soltanto due, una a Porta San Felice e una ai Giardini Margherita, mentre rimangono scoperte tutte le zone limitrofe a tangenziale e autostrada e ad altri punti nodali della città.

Per ogni centralina accesa (attualmente circa 4500 in tutto il mondo) il sito Luftdaten permette di visualizzare un esagono, cliccando sul quale si apre una finestra coi dati in tempo reali delle polveri sottili PM2,5 e PM10. Il sito consente anche un monitoraggio dei dati tramite grafici.

 

Kit fai da te: è possibile avere una propria centralina Luftdaten

Una volta conclusasi l’esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro della 4B, è nata l’idea di non abbandonare il lavoro svolto e di continuare da un lato l’opera di sensibilizzazione al problema dell’inquinamento ambientale e dall’altro il monitoraggio dei dati rilevati.

In quest’ottica, poiché è emersa, da parte di alcuni studenti, la richiesta di partecipare attivamente al progetto di Stoccarda come singoli cittadini, si è pensato di dare la possibilità a chi lo desiderasse (agli alunni e alle loro famiglie, ma anche a persone estranee al Liceo) di acquisire gli strumenti per l’acquisto autonomo e l’installazione a casa propria di una centralina di rilevamento delle polveri sottili.

Qualora poi emergessero dubbi o problemi, la professoressa Di Vito (centraline@liceovinci.gov.it) si è resa disponibile, coadiuvata da alcuni studenti del Liceo, a fornire assistenza.

In allegato trovate le dispense della prof.ssa Di Vito con le istruzioni per acquistare e installare una centralina di rilevamento delle polveri sottili.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Approfondisci