Principesse e Regine

Alcune studentesse della classe 3CL a.s. 2017-2018 e le ospiti del Centro Servizi “Cardinal G. Lercaro” di Bologna reinterpretano alcuni famosi ritratti femminili della storia dell’arte

Quando la malattia rende difficile la presentazione di sé attraverso l’uso della parola, l’immagine fotografica, con tutta la sua carica emotiva, riesce a trasmettere e a dare concretezza ad una persona, restituendole la possibilità di comunicare al di là delle parole. In questo caso l’immagine ha creato un legame tra una “Principessa”, una studentessa che si interfaccia per la prima volta con un contesto particolare e complesso qual è un centro residenziale per anziani non autosufficienti, e una “Regina”, un’ospite del centro che per un giorno diventa protagonista di una nuova avventura.

La realizzazione di un percorso di Alternanza scuola-lavoro che ha coinvolto alcune allieve della classe 3CL del Liceo Da Vinci di Casalecchio di Reno, accompagnate dal docente di Storia dell’arte, prof. Stefano Anderle, ha rappresentato l’opportunità per costruire questo incontro tra adolescenti ed anziane, tra “Principesse e Regine”.

Undici le studentesse che si sono adoperate nella ricerca in internet di dipinti famosi, suggestivi e replicabili; tredici le anziane del Centro che hanno giocato con loro, prestandosi per un giorno a riprodurre i ritratti. Le immagini sono state scelte insieme alle anziane cercando somiglianze e affinità; la raccolta del materiale necessario per la messa in scena ha visto coinvolte le ragazze, che si sono cimentate anche in qualità di fotografe, truccatrici, scenografe. Preziosissima la collaborazione dell’animatrice Patrizia e la supervisione della dott.ssa Alessandra Ortolani, responsabile della Casa Residenza per Anziani “Cardinal G. Lercaro” di Bologna.

Questo progetto trae libera ispirazione dalla Mostra fotografica “Le Regine dell’Alzheimer”, allestita nel settembre del 2017 in occasione dell’Alzheimer Fest di Gavirate (VA), frutto del lavoro di un grande professionista, Eros Mauroner.